FAQ
Hai bisogno di aiuto?
Digita qui sotto l'argomento che stai cercando o cerca nella sezione dedicata.
  • Per Paese di residenza si intende il paese di residenza permanente indicato dall’assicurato nel momento in cui presenta la domanda di assicurazione, e nel quale avverrà l’eventuale rimpatrio in caso di emergenza medica, se necessario.
     
  • Bisogna indicare sempre il Paese in cui si è ufficialmente residenti.
     
  • Ciò non toglie che tu possa inserire un indirizzo di spedizione differente presso il quale ricevere la corrispondenza DAN. Mi piace Sii il primo a mettere “mi piace”
La polizza infortuni inclusa nelle adesioni DAN Sport Member copre le spese mediche in caso di sinistro, compatibilmente con il rispetto delle condizioni generali di contratto ( "il singolo assicurato deve prendere tutte le dovute precauzioni per garantire la propria sicurezza durante l'attività subacquea"), senza la verifica di possesso o meno del brevetto per l'utilizzo della muta stagna.
  • Il DAN raccomanda ai propri iscritti di rispettare i limiti indicati sul brevetto. In ogni caso, solo il piano Sport Bronze prevede un limite di profondità in aria compressa e nitrox di max 40 metri, mentre tutti gli altri piani non prevedono limiti di profondità. Pertanto, l’assicurazione per incidenti subacquei resta valida anche immergendosi a profondità superiori a quanto consentito dal Brevetto.
     
  • Al contrario, l’assicurazione di Responsabilità Civile verso terzi decade in presenza di qualsiasi violazione, compresa l’immersione a profondità maggiori di quelle permesse dal brevetto.
  • Il DAN non offre assicurazioni per l’attrezzatura subacquea.
     
  • I piani Sport Silver e Sport Gold coprono l’attrezzatura dell’assicurato o dei soccorritori solo se danneggiata o smarrita a seguito di un incidente subacqueo proprio o di terzi (per un massimo indicato nel certificato assicurativo).
  • Estensione morte: puoi aumentare di 25’000€ o 50'000€ l’indennizzo previsto in caso di decesso causato da un incidente subacqueo. L’estensione non si applica alle immersioni tecniche.

  • Travel No-Limits: puoi estendere la durata della copertura per emergenze non subacquee all’estero a tutto il periodo assicurativo (un anno).
     
  • Benefici per i tuoi familiari: puoi includere i tuoi familiari (compagno/a e figli) nella copertura per emergenze non subacquee all’estero.

Per subacquea professionale s’intendono le attività di addestramento per la subacquea ricreativa, compresi tutti i servizi di supervisione, formazione o di guida forniti da istruttori subacquei, assistenti istruttori o guide subacquee. Sono incluse anche: le attività di subacquea ricreativa personale degli istruttori subacquei, assistenti istruttori o guide subacquee; le attività subacquee direttamente o indirettamente collegate ad attività scientifiche, esploratorie o dei mezzi di informazione (salvo che non siano puramente volontarie, senza alcuna forma di retribuzione o di ricompensa).

  • Per subacquea ricreativa s’intendono le immersioni (tecniche e non) praticate a livello puramente ricreativo, senza alcun compenso.
  • L’attività di istruttore o guida subacquea non è considerata ricreativa.
  • Assicurazione per incidenti legati alla subacquea ricreativa e professionale (ARA e Apnea), valida in tutto il mondo, per 365 giorni.
  • Copertura per emergenze mediche NON subacquee, valida solo durante viaggi all’estero e per un numero di giorni che varia a seconda del piano scelto. Se aggiungi l’opzione “Travel No-Limits”, la sua durata è estesa sino alla scadenza dell’iscrizione.
  • Assicurazione di Responsabilità Civile verso terzi e difesa legale nell’ambito della subacquea ricreativa (non disponibile in tutti i Paesi).

Se hai un piano Pro o Dive Centre, hai due opzioni:

  1. a seconda del tipo di polizza, puoi registrare alcuni o tutti i tuoi allievi gratuitamente. Queste solo le coperture allievi gratuite.
  2. puoi acquistare piani assicurativi specifici per i tuoi allievi. Questi sono i Piani allievi. Per maggiori informazioni, vedi:
  • Puoi registrarli nella tua area MyDAN, sempre che tu abbia un piano Pro o Dive Centre.
  • Una volta registrato con una copertura gratuita o un Piano allievo, tu e l'allievo riceverete una conferma via mail.

Ci sono quattro differenze principali:

  • Corsi — le coperture allievi gratuite sono solo per gli allievi di primo livello - i Piani Allievi possono valere anche per studenti di altri corsi.
  • Limite di copertura  Le gratuite hanno un limite di copertura unico di 15’000€ per tutti gli allievi - i Piani Allievi assicurano ciascun allievo fino a 30’000€.
  • Durata — Le gratuite durano massimo 90 giorni – i Piani Allievi massimo 365 giorni. Entrambe scadono alla certificazione dell’allievo.
  • Presenza dell'istruttore — Le gratuite sono valide solo quando l’istruttore che le ha attivate è presente durante il corso – i Piani Allievi coprono l’allievo assicurato a prescindere dall'istruttore presente in acqua.

Sì, puoi utilizzare queste coperture per allievi di qualsiasi nazionalità e provenienza.

Sì, sono valide in tutto il mondo.

Una storia fatta di attività condotte con successo e in sicurezza è un buon indicatore che la tua è una realtà sana e ben gestita, ma non significa che tu non sia a rischio. Il rischio è sempre presente, nonostante i migliori sforzi. Il programma HIRA ti permette di osservare la tua attività con occhio critico, secondo una serie di criteri.
È fin troppo facile, anche per i più esperti, diventare troppo sicuri di sè e trascurare vecchi e nuovi pericoli. Completare il programma HIRA può ulteriormente migliorare una corretta gestione del rischio, ma il processo stesso ha valore tanto quanto il risultato, e sarai in grado di stabilire una base di riferimento per misurare i pericoli relativi ada attività future.

In qualità di operatore subacqueo, il programma HIRA ti introdurrà a campi completamente nuovi nella gestione del rischio e della responsabilità. Una gestione organizzata del rischio, così come avviene nel settore aerospaziale e sanitario, non esiste attualmente nel settore subacqueo, anche se questioni legali e perdite sono simili. Il rischio è ovunque ed è facile trascurare i pericoli. Come operatori e responsabili della sicurezza dei nostri dipendenti e clienti, non possiamo permettercelo. Il programma rappresenta uno strumento di controllo per noi stessi e un modo per non dare la sicurezza per scontata. L'assenza di incidenti non significa necessariamente sicurezza.

Anche i professionisti della subacquea che non possiedono un centro immersioni o un negozio, affrontano numerosi pericoli, sia dentro che fuori dall'acqua. Essere in grado di identificare i problemi relativi alle varie attività, gestire la responsabilità e persino i clienti è fondamentale perché i professionisti possano proteggere se stessi e i loro studenti, ed operare con successo.I professionisti devono affrontare i rischi derivanti dall'insegnamento, dal trasporto di attrezzature e studenti, dalla gestione o dall'organizzazione di charter e molti altri aspetti legati all'attività subacquea. Si tratta di questioni e pericoli spesso trascurati. Il programma HIRA è stato progettato per porre rimedio a questa situazione e tenerti al sicuro mentre insegni e proteggi i tuoi studenti.

Il programma è stato progettato per aiutare l'industria subacquea a prosperare, ridurre le perdite e prevenire gli infortuni. L'industria subacquea non può sopravvivere senza i suoi professionisti, e la promozione della sicurezza non può essere demandata ai soli subacquei ricreativi. Il programma è gratuito per gli iscritti DAN PRO, CLUB e ai DAN Business Partner, e rappresenta un modo proattivo di promuovere la sicurezza, mantenendo in buona salute il nostro settore.

Il programma HIRA è stato concepito per tutti i professionisti della subacquea. E' rivolto a istruttori, operatori charter, gestori di negozi, business o associazioni che offrono corsi di sport acquatici come fonte secondaria di reddito. Data l'ampia base di utenti potenziali, non tutti i livelli del programma saranno applicabili e starà a te determinare di quali potrai beneficiare. HIRA mira ad aiutarti nella gestione dei rischi, non un programma di audit o di conformità. L'obiettivo è quello di aiutare gli operatori capaci e motivati a migliorare le loro attività e limitare la loro responsabilità civile.

  • AFFATICAMENTO ESTREMO - DEBOLEZZA
  • SETE ESTREMAMENTE FORTE E BOCCA MOLTO SECCA
  • OCCHI AFFOSSATI E/O CHE NON PRODUCONO LACRIME
  • ASSENZA DI MINZIONE PER OTTO ORE
  • PELLE SECCA, CHE TORNA LENTAMENTE IN POSIZIONE QUANDO PIZZICATA
  • TACHICARDIA, POLSO DEBOLE
  • RESPIRAZIONE RAPIDA
  • PRESSIONE SANGUIGNA BASSA
  • IRRITABILITÀ E CONFUSIONE
  • CONVULSIONI
  • BASSO LIVELLO DI COSCIENZA
  • SETE (QUESTO SIGNIFICA CHE NON DOBBIAMO BERE SOLO QUANDO ABBIAMO SETE, PERCHÉ AVERE SETE SIGNIFICA CHE SIAMO GIÀ UN PO' DISIDRATATI)
  • VERTIGINI
  • MAL DI TESTA
  • CRAMPI MUSCOLARI
  • STANCHEZZA
  • SECCHEZZA DELLE FAUCI / BOCCA APPICCICOSA
  • URINA DI COLORE SCURO
  • DIMINUZIONE DELL'URINA PRODOTTA

Ci sono tre livelli di contaminanti che potrebbero inquinare l’aria che respiriamo:

  1. Quelli più comuni nei gas compressi, come il monossido di carbonio (CO), l'anidride carbonica (CO2), l'umidità (H2O), olio condensato, particelle e composti aromatici
  2. Quelli presenti in certe aree geografiche: idrocarburi volatili e composti organici come il metano (CH4)
  3. Altre sostanze, segnalate di rado, come vapori di detergenti e solventi alogenati, emissioni di veicoli a motore, prodotti e fumi a base di zolfo e di azoto

Un eccesso di anidride carbonica (CO2) aumenta il ritmo della respirazione e nelle immersioni profonde mette a rischio l'apparato respiratorio. Altre conseguenze sono piccole alterazioni percettive, malessere, vertigini, stordimento e, nei casi più estremi, perdita di coscienza e morte.

L’umidità in eccesso può causare il blocco degli erogatori. Facilita inoltre i processi di corrosione e arrugginimento nelle bombole, agisce sui filtri e ne diminuisce l’efficienza, creando composti chimici aromatici che provocano nausea e irritazioni alle vie respiratorie.

Per quanto riguarda gli oli, a creare preoccupazioni per la salute sono soprattutto le particelle oleose più piccole che, al contrario di quanto avviene con quelle più grandi, non vengono eliminate dai meccanismi di depurazione dell’organismo e possono causare infiammazioni. Per di più, le nebbie oleose possono dar luogo a un significativo rischio incendi.

La polvere è pericolosa sia per i polmoni che per le parti più piccole degli erogatori.

Tutti devono conoscere il rischio di contaminazione; i subacquei devono esserne consapevoli e chi ricarica le bombole deve lavorare con scrupolo e coscienza.