Disinfezione attrezzature

Domanda:
Ho letto con interesse l'articolo di Alert Diver II/2001 relativo alla disinfezione del materiale subacqueo. Vengono citati 4 prodotti a base di ammonio quaternario, prodotti negli USA.

Ovviamente, per noi italiani, non è come dirlo riuscire a procurarli: poiché anche il benzalconio cloruro è un composto quaternario dell'ammonio, si può usare questo? E i prodotti in vendita in Italia (tipo Cytrosil) sono sempre addizionati a composti alcoolici e detergenti: se possono andare bene, in linea di massima, per i boccagli degli erogatori, si può dire lo stesso per le membrane dei secondi stadi e soprattutto per l'interno dei GAV? Oppure avete qualche suggerimento ulteriore?

Risposta:
Ogni composto a base di ammonio quaternario è utile ed efficace, mentre non ritengo adatti i composti che contengono alcooli e sostanze aromatiche. In particolare vanno bene i preparati parafarmaceutici utilizzati per la disinfezione dei contenitori per alimenti, a base di ammonio quaternaio e senza alcuna aggiunta alcoolica o aromatica.
Una soluzione sempre valida resta poi l'ipoclorito di sodio, in diluizione blanda ( 5%, massimo 10%) con le modalità utilizzate per la disinfezione dei biberon per l'infanzia.
Ogni soluzione valida per boccagli va bene anche per le membrane degli erogatori e, a maggior ragione, per i sacchi interni del GAV.