Profilassi

Profilassi in Borneo

Domanda:

Sto progettando un viaggio a Mabul nel Borneo malese e avrei le seguenti domande:

1) che voi sappiate, è necessaria una profilassi antimalarica?

2) se si, qual'è la più consigliata per chi fa attività subacquee?

Risposta:

La profilassi necessaria nelle zone indicate è principalmente rivolta al rischio di malaria (vedi profilassi antimalarica).
Riguardo agli altri rischi, la OMS segnala rischio di Colera, Epatite A, Tifo, patologie prevenibili essenzialmente con una buona igiene alimentare, mirate ad evitare il consumo di acqua o bevande non imbottigliate, l'uso di ghiaccio fatto con acque non controllate, il consumo di verdure crude non disinfetteate o di frutta non sbucciate, il consumo di cibi crudi in genere. Più in generale, comunque, il rischio si deve considerare presente nelle aree rurali o urbane non di grande frequentazione turistica. Alberghi e villaggi turistici per ospiti occidentali sono generalmente considerati sicuri.
Altri rischi sono relativi alla possibilita di contrarre malattie portate da insetti ( essenzialmente, ma non esclusivamente, zanzare ), quali Dengue, Encefalite Giapponese, Filariasi. Le misure di difesa adottate per la malaria saranno efficaci anche per queste circostanze.
Nelle aree rurali della zona è presente il rischio di Schistosomiasi, che si previene evitando di bagnarsi o di nuotare in bacini o corsi d'acqua dolce.
La Rabbia è un rischio presente in aree rurali. Ogni morso di animale deve essere considerato come un'emergenza medica e trattato di conseguenza.

----------------------------------------

Profilassi Tropicale

Domanda:

A febbraio ho organizzato una crociera in Papua Nuova Guinea, nella zona di Milne bay, con i miei clienti .
La barca è lussuosa di organizzazione australiana, con aria condizionata, pulita .
Verranno effettuate brevi escursioni giornaliere nelle isolette, ed un solo giorno a terra in hotel di lusso. 
Con queste condizioni, pensate che siano necessarie vaccinazioni?

Risposta:
A parte eventuali vaccinazioni obbligatorie ( es. febbre gialla per i viaggiatori più vecchi di 1 anno di età provenienti da aree endemiche) esiste un certo rischio di epatite B, Dengue, Filariasi ed altre malattie trasmesse da insetti, per chi visita aree rurali, ma anche alcune zone turistiche e le città. Non viene generalòmente raccomandata vaccinazione specifica, ma solo una ccurata protezione dalle punture di zanzare ed insetti volanti.

----------------------------------------

Profilassi in Micronesia

Domanda:

Dovendo andare in viaggio per immersioni in Micronesia, più precisamente a Truk, volevo sapere se in quella zona corro il rischio di essere contagiato. Nel caso vi sarei grato se mi consigliaste un'adeguata profilassi.

Risposta:

La Micronesia è generalmente considerato un paese sicuro ai fini del rischio infettivo e parassitario.
Le zone marine e quelle frequentate da turisti occidentali offrono servizi affidabili per qualità del cibo ed igiene. Sono raccomandate le solite cautele alimentari per evitare la diarrea del viaggiatore e le punture di insetti e zanzare.
La zona non è considerata a rischio malarico.

----------------------------------------

Profilassi in Tarzania


Domanda:

Desidererei conoscere la giusta profilassi per la Tarzania.

Risposta:

La Tanzania è una zona ad alta presenza di parassiti malarici clorochino-resistenti. 
La profilassi con Clorochina+Proguanile è considerata la terza alternativa. 
La profilassi consigliata è quella con Mefloquina (Lariam), ma questo farmaco può avere controindicazioni per l'immersione. 
La seconda alternativa è la doxyciclina (100 mg al giorno). Questo farmaco è ben tollerato, ma si deve fare attenzione alla possibilità di fotosensibilizzazione. E' consigliata una forte protezione anti raggi ultravioletti A e B ( filtri anti UVA e UVB). 
La terza alternativa è la combinazione Clorochina+Proguanile, che però è efficace solo nel 72% dei casi contro il P. Falciparum clorochino-resistente dell'Est Africa. Viene raccomandata solo quando un viaggiatore non può assumer gli altri farmaci. Il vantaggio della assunzione settimanale della clorochina ( più comoda) viene quasi annullato dalla necessità dell'assunzione quotidiana di proguanile.