Vomito frequente

Domanda:

Ho un allievo che ogni volta che effettua un'immersione ha il vomito. Inizia l'immersione con i sintomi di vomito una volta sotto gli passa, ma ad un certo punto sente l'esigenza di dover risalire (in sicurezza) perché gli ritorna il vomito.

Gli ho chiesto che tipo di immersioni faceva, se il mare era mosso, se è rimasto troppo in barca, se si alimenta eccessivamente prima dell'immersione, quanto tempo prima ecc...

Anche in condizioni normali ha questo sintomo e quindi non saprei cosa dire.

 

Risposta:

La situazione è purtroppo un po' complessa, in quanto la facilità e la relativa imprevedibilità del sintomo rende l'immersione potenzialmente rischiosa in qualsiasi momento. Per di più il sintomo ricorre anche non in concomitanza con l'immersione e quindi si devono supporre meccanismi disgiunti da quelli più facilmente ipotizzabili in questi casi: cinesipatia, o mal di mare, oppure eccessiva sensibilità alla stimolazione del boccaglio.

Credo sarebbe opportuno che questo ragazzo si facesse vedere da un neurologo e da un gastroenterologo, per effettuare una valutazione a tutto campo. 
Sarebbe anche importante definire quali fattori, fra quelli che ha indicato sotto, ricorrono più spesso quando insorge il sintomo durante l'immersione e quali eventuali altri fattori sono identificabili quando il vomito insorge fuori dall'acqua.

Nel frattempo, per prudenza, sarebbe opportuno sospendere le immersioni.